Menu Chiudi

News – Elezioni comunali Modena 2019

Montanini (CambiAMOdena): “SORPRESO DAL VERDETTO SU MILANI ma la battaglia per la legalità continua”

“Attendiamo le motivazioni senza dimenticare che per gli stessi fatti l’intermediario Piccinini è già stato condannato a 2 anni e 4 mesi. Mi auguro che l’accusa proceda con la richiesta dell’appello”

MODENA 13/05/2019 – “Sono completamente sorpreso del verdetto”, queste le prime parole espresse da Antonio Montanini, Capogruppo Consiliare di CambiAMOdena e candidato con +Europa, alla lettura della sentenza che ha assolto Aldo Milani, coordinatore e leader indiscusso dell’organizzazione SI Cobas, nota alle cronache per i blocchi illegali perpetrati nei confronti di tanti lavoratori e varie aziende del territorio.

Montanini è l’unico politico che si è occupato del fenomeno portandolo in emersione come una seria minaccia per l’attrattività del territorio. “Bisognerà attendere di leggere le motivazioni che hanno indotto i Giudici ad emettere una così inaspettata sentenza – continua Montanini – ma non dobbiamo dimenticare che il reato di estorsione c’è stato e perpetrato da soggetti di riferimento del SI Cobas., non a caso, per gli stessi fatti, l’intermediario Piccinini è già stato condannato con rito abbreviato. Come si evince dalle prove documentali, il denaro oggetto dell’estorsione, lo ritirò il Piccinini che accompagnava Milani presso l’Alcar Uno, può essere che sia mancato l’elemento provante del collegamento del denaro versato ed il Milani. Mi auguro che l’accusa proceda con la richiesta dell’appello.”

“A prescindere dall’esito di questa sentenza che smentisce anche le accuse di una montatura della Magistratura ai danni dei SI Cobas, – afferma Montanini – continuerò la mia battaglia per dimostrare la stortura e l’illegalità in cui si muove questa organizzazione. Infine, un plauso particolare alla Digos, alle Forze dell’ordine, che nonostante ciò che hanno subito, sono riuscite a gestire questa delicata vicenda con efficacia ed equilibrio”.