Menu Chiudi

News – Elezioni comunali Modena 2019

MONTANINI: “NESSUNA VIOLENZA SUGLI SCIOPERANTI”
Italpizza, per il consigliere comunale le Forze dell’ordine hanno agito con senso della misura: “Interventi contro i sovversivi, non i pacifici lavoratori”

MODENA 23/05/2019 – “Ho verificato di persona sul posto ed è assolutamente falso quando affermato da SI Cobas, CGIL e una “inutile” lista politica di estrema sinistra e cioè che le Forze dell’ordine abbiano usato la violenza nei confronti dei lavoratori in sciopero, che saranno stati qualche decina su un migliaio”. Così il consigliere comunale di Modena Antonio Montanini, ricandidato nella lista +Europa alle elezioni amministrative di domenica 26 maggio, svela la strumentalizzazione politica pre-elettorale fatta sulla pelle dei lavoratori.
Secondo Montanini, non stiamo assistendo a uno sciopero di una intera azienda, ma all’ennesima azione di guerriglia urbana perpetrata dall’organizzazione SI Cobas, nota per fatti di ordine pubblico. La novità assoluta e inquietante è che questa volta assieme a loro c’erano gli ex nemici della CGIL, nello specifico la FLAI e alcuni candidati alle elezioni comunali di una “inutile” lista di estrema sinistra. “Tutti insieme beatamente – commenta il consigliere – a commettere i reati di violenza privata, blocco della libera circolazione e inibizione ai lavoratori di potersi recare sul posto di lavoro”.
Il prossimo 31 maggio ci sarà l’ulteriore incontro con i Sindacati presso Confindustria: per conquistare un po’ di visibilità elettorale era proprio necessaria una prova di forza illegale? L’augurio è invece che la FLAI CGIL possa partecipare a questo tavolo, con spirito costruttivo e senza pregiudiziali, ritrovando l’unità sindacale tanto auspicata.
“Ricordo che il 24 gennaio di quest’anno – conclude Antonio Montanini – il Consiglio Comunale di Modena approvò una mozione presentata dal mio gruppo CambiAMOdena, di solidarietà a Italpizza e condanna per gli stessi atti di violenza, tale condanna rimane tutt’ora valida. Pertanto, un plauso alle Forze dell’ordine che con moderazione e determinazione stanno garantendo la legalità in una situazione così delicata”.